Quadri d'autore

I rotoli di carta sono veramente versatili e possono essere riciclati per dare vita a tantissime idee.Una semplice realizzazione è quella dei sacchetti profumati che vi avevamo proprosto in precedenza.
In questo articolo andremo invece a creare un bellissimo e originale quadro per la nostra casa!



Cosa occorre:
- cartoncino o base di legno di recupero;
- rotoli di carta;
- colori a tempera;
- pennelli;
- colla vinilica;
- forbici.

Ed ecco come fare:
Prendete i rotoli di carta igienica o carta casa e tagliateli in cerchi di circa 1,5 cm di spessore.
Schiacchiate leggermente i cerchi così da ottenere la forma dei petali e disponeteli secondo il vostro gusto.
Incollateli alla base con un velo di colla vinilica e una volta asciutto bene il tutto armatevi di pennelli e colori e dipingete i petali, l'interno e la base d'appoggio.
In questa decorazione alcune parti dei rotoli sono state tagliate a strisce più lunghe per riprodurre un effetto foglie e arricchire il tutto.
Ma potete creare quadri di ogni genere: fiori, bollicine, stelle e tutto quanto vi suggerisce la vostra fantasia!
Come sempre bastano pochi ingredienti e il gioco è fatto.



 

 

Cosa occorre:
- pennarelli usati;
- barattoli in vetro;
- alcool denaturato.

Ed ecco come fare:
Basta recuperare il tamponcino in feltro che si trova all'interno del pennarello e metterlo in un vaso di vetro con alcool denaturato (quello che si usa per disinfettare o per pulizie).
Lasciare in infusione un paio di giorni e il gioco è fatto.
Naturalmente l'intensità del colore dipende da quanti feltrini mettiamo a bagno ma almeno 4/5 è la quantità necessaria per avere una bella tonalità di colore.
L'inchiostro così recuperato può essere usato come acquerello per colorare le nostre creazioni in carta oppure possiamo usarlo per colorare sale, riso, pasta, spago che andranno a dare vita ad altre simpatiche creazioni. - See more at: http://www.skocciati.it/riciclo.html#sthash.Dj7cJWmz.dpuf

Inchiostro fai da te

Li abbiamo usati per dare un tocco di colore alle nostre creazioni ma a lungo andare l'inchiostro si è consumato e il tratto è diventato sempre più chiaro.
È dunque arrivata l'ora di buttarli? Assolutamente no.
Come al solito pochi ingredienti, tanta fantasia e via al riciclo creativo!!!



Cosa occorre:
- pennarelli usati;
- barattoli in vetro;
- alcool denaturato.

Ed ecco come fare:
Basta recuperare il tamponcino in feltro che si trova all'interno del pennarello e metterlo in un vaso di vetro con alcool denaturato (quello che si usa per disinfettare o per pulizie).
Lasciare in infusione un paio di giorni e il gioco è fatto.
Naturalmente l'intensità del colore dipende da quanti feltrini mettiamo a bagno ma almeno 4/5 è la quantità necessaria per avere una bella tonalità di colore.
L'inchiostro così recuperato può essere usato come acquerello per colorare le nostre creazioni in carta oppure possiamo usarlo per colorare sale, riso, pasta, spago che andranno a dare vita ad altre simpatiche creazioni.