Divieto di fare la babysitter

Lisa Snyder, come molte altre mamme era solita portare a scuola i figli di tre amiche che lavoravano e che portavano i bimbi a casa di Lisa circa un’ora prima dell’orario di inizio delle lezioni.

Assurdo però che il dipartimento per le politiche familiari ha mandato una lettera di diffida alla Snyder, dato che secondo loro il suo “favore” in realtà è una sorta di  asilo non autorizzato. Il dipartimento (ovviamento sommerso dalle polemiche) sottolinea anche che si tratta di semplice applicazione della legge.

Di questo passo fare un favore ad un'amica sarà illegale ahimé!

Lui non mangia lei chiama la polizia

Kerryville,Texas. La polizia ha ricevuto una chiamata di emergenza da parte di una donna, la cui identità non è stata resa pubblica, che richiedeva il loro aiuto perchè il marito non voleva mangiare la sua zuppa.

Storia curiosa anche se ovviamente adesso la donna rischia una denuncia per utilizzo improprio dei servizi di emergenza Ma ancora più curioso è il fatto che negli ultimi sei mesi la stessa donna ha chiamato il 911 per ben 30 volte sempre per litigi in casa...Forse sarebbe meglio fare un corso di cucina?

Uccide il marito virtuale: 5 anni di carcere

Una donna giapponese appassionata del gioco online “Maple Story” aveva nel gioco un marito virtuale.

Quando lui ha deciso di divorziare lei non l'ha presa proprio bene ed è entrate nel gioco con user e password dell’ex “marito virtuale” eliminandone il personaggio.

Verrebbe quasi da sorridere ma al momento lei rischia ben cinque anni di prigione e l’equivalente di 5.000 dollari di multa: la donna infatti, è stata incriminata per accesso illegale e illecite modifiche a dati elettronici.

Una pallottola in testa per 5 anni

Dopo una semplice radiografia per verificare lo stato di quella che si credeva essere una semplice ciste un uomo polacco si è accorto di avere un proiettile conficcato nel cranio da oltre 5 anni.

Ricostruendo l’accaduto sembra che l’uomo fosse stato ferito durante la festa di capodanno del 2005, ma poiché era ubriaco non si è presentato all’ospedale. Nei giorni successivi, l’uomo ha raccontato di avere avuto mal di testa ma di non essersi fatto curare e dopo qualche giorno la ferita si è rimarginata.

Secondo la ricostruzione il proiettile è stato sparato da un invitato alla festa che poi di rimbalzo ha colpito l’uomo.

A scuola a 102 anni

Siamo in Cina e l'alunna Ma Xiuxian ha concluso la prima elementare. Tutto normale se non fosse che l'alunna in questione vanta ben 102 primavere. Proprio così!

Uno dei rimpianti della nonnina era proprio quello di avere iniziato a lavorare giovanissima, come molti bambini del secolo scorso, e non aver potuto così andare a scuola.

Oggi deve usare l’apparecchio acustico e gli occhiali per seguire le lezioni, ma ha l'impegno e la buona volontà non le mancano di certo. E sta già facendo progetti per quando avrà ottenuto la licenza elementare. Auguroni!