Palestra per nudisti

In questi periodi di crisi ogni titolare di attività cerca di ingegnarsi al meglio per creare delle attrazioni particolari ma in questo caso la trovata promozionale è stata davvero molto molto fantasiosa.

In Spagna la palestra  “Easy Gym” di Arrigorriaga è totalmente dedicata ai nudisti.
Il proprietario racconta di aver avuto questa idea dopo un’intervista all’associazione dei naturisti dove emergeva che il 90% avrebbe desiderato poter fare esercizio fisico senza vestiti...

Ovviamente non tutti hanno accettato di buon grado l'iniziativa. C'è infatti chi sostiene che tale pratica possa aumentare il rischio di traumi soprattutto nelle donne e che sia davvero poco igienica.
In effetti come dargli torto?

Gara di buchi

Il 6 febbraio scorso si è svolta in Giappone una competizione decisamente insolita, in cui i partecipanti dovevano dimostrare la propria capacità di scavare dei buchi.

Ma non è la prima volta che si svolge questo di gara anzi! Siamo ormai giunti all'undicesima edizione e i partecipanti sono stati diverse migliaia da tutto il Giappone. L’iniziativa era nata inizialmente come un modo per attrarre turisti fuori stagione, ed infatti si svolge nel terreno di un campeggio fuori Tokio.

Il regolamento è molto semplice: 30 minuti per scavare una buca, da soli o in squadra. E i premi sono di diverso tipo: si va dal premio per la squadra che scava la buca più profonda, quello per la squadra che scava la buca più creativa e anche il premio per la squadra con il costume più originale.

Tra i partecipanti si contano oltre a gruppi di amici anche molte famiglie e dei gruppi formati da sole donne.
Il gruppo vincitore ha scavato in mezz’ora una buca profonda circa 3,23 metri guadagnandosi l'ambito montepremi di 100.000 Yen (circa 890 euro).

Pecore arancioni

Il pastore, John Heard, era stanco dei numerosi furti, che colpivano diverse decine di pecore ogni anno così ha deciso di rendere la vita difficile ai ladri di bestiame che spesso colpivano il suo gregge.

Ha quindi dipinto di arancione le sue 250 pecore con lo scopo di rendere le pecore immediatamente riconoscibili e quindi più difficilmente smerciabili per un ladro.
Inoltre, secondo l'arzillo John, pecore tinte attirano l’attenzione dei passanti e quindi diventa anche più difficile per un ladro agire indisturbato.

John ci tiene a precisare che la tintura è assolutamente non nociva per gli animali e che questo gesto purtroppo gli è stato necessario ed ha avuto il risultato sperato: quest’anno infatti nemmeno una pecora è stata rubata.

L’idea in un primo momento aveva fatto storcere il naso agli altri pastori, ma dati i risultati qualcuno sta cambiando idea.

Si taglia i capelli: licenziata

Stacey Fearnall che di lavoro fa la cameriera è stata licenziata dal ristorante dove lavorava.

La causa non è assolutamente da ricercarsi in continui ritardi o poca gentilezza verso i clienti.
Stacey è stata licenziata per aver tagliato a zero i capelli.
I gestori hanno spiegato che non è nulla di personale, ma che richiedono il rispetto di alcuni “standard”  relativamente all’aspetto fisico: agli uomini, ad esempio, è proibito indossare orecchini.

La cosa che maggiormente ci rattrista è che Stacey ha tagliato i capelli per partecipare ad un’iniziativa di beneficienza, nella quale li ha messi all’asta. Voleva onorare la memoria del padre morto di cancro qualche tempo prima.
La vendita delle ciocche di Stacey ha permesso di raccogliere più di 2.700 dollari di fondi.

I proprietari del ristorante hanno spiegato che avevano avvertito Stacey che non avrebbero apprezzato questa sua offerta di beneficienza ma non erano stati chiari sulle conseguenze e le avevano chiesto di trovare un altro modo per raccogliere fondi.

In seguite alle critiche che ristorante ha ricevuto per questo comportamento i titolari si sono detti assolutamente disponibili a riassumerla ma solo una volta che le saranno ricresciuti i capelli...

Piccantissimo

Il nuovo peperoncino più piccante del mondo ha spodestato il primato al vecchio Infinity Chili.

Si tratta del Trinidad Scorpion Butch T, un peperoncino di provenienza australiana che nella scala di piccantezza di Scoville arriva a misurare 1.436.700 contro 1.067.286 dell’Infinity.

Tanto per dare qualche riferimento, un peperone misura 500, il tabasco circa 40.000, e lo spray al peperoncino della polizia 2.500.000.

Per cucinare il peperoncino, utilizzato nella nuova salsa “Scorpion Strike”, sono necessarie cautele molto particolari: i cuochi devono indossare maschere antigas e tute protettive.

Anche solo maneggiare il peperoncino senza protezioni è pericoloso. Se non si usano dei guanti protettivi infatti le mani trischiano di bruciare per circa 48 ore.